Lunedì 11 Febbraio 2008

False fatture per vendita del latte
La Finanza scopre frode fiscale

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Treviglio hanno individuato una frode all’Iva nel settore agricolo, facendo luce su una «anomala» produzione di latte da parte di una azienda agricola di Calcio. L’azienda in questione, infatti, a fronte di una trentina di bovini, seppur in ottima salute, risultava aver prodotto e ceduto sul mercato ben 4.800.000 litri di latte in un solo semestre del 2003. In realtà la vendita del latte certificata dalle fatture avveniva solo sulla carta e le aziende beneficiarie, compiacenti, riconoscevano, per il «favore», una piccola mancia al titolare della ditta bergamasca. La fatturazione fittizia serviva alle aziende destinatarie per abbattere i costi, ottenendo così considerevoli vantaggi ai fini Iva. L’entità della frode contestata dai militari della Guardia di Finanza di Treviglio ammonta complessivamente a 1.600.000 euro di imponibile, per una evasione all’Iva pari a 160.000 euro.

(11/02/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata