Venerdì 23 Luglio 2004

Fara Gera d’Adda, giovane polacco scivola nel fiume e annega

Un 22enne polacco, Pjotr Jerzy Smiela, residente a Treviglio in via Redipuglia, è annegato nel primo pomeriggio nel fiume Adda. Per sfuggire alla calura di questi giorni e per cercare un po’ di refrigerio, il giovane, in compagnia della mamma e di alcuni connazionali, aveva raggiunto il fiume all’altezza di Fara Gera d’Adda. Intorno all’13.15, in località Taranta, madre e figlio hanno cercato di attraversare il corso d’acqua per raggiungere la sponda di Cassano. Ma, durante l’attraversamento, il giovane polacco ha peso l’equilibrio ed è scivolato nel fiume, scomparendo alla vista della mamma, che ha immediatamente richiesto aiuto. Immediati i soccorsi. È stato allertato il 118, che ha inviato sul posto l’elicottero. Le prime ricerche, tuttavia sono risultate vane, soltanto verso le 15 le squadre di sommozzatori dei vigili del fuoco di Bergamo e di Treviglio hanno trovato e recuperato il corpo senza vita del 22enne polacco in un tratto del fiume Adda non distante dal luogo dove si è consumata la tragedia.

(23/07/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags