Martedì 31 Gennaio 2012

Federfarma contro le liberalizzaizoni
Mercoledì una giornata di sciopero

Le liberalizzaizoni colpiscono anche il mondo dei farmacisti e l'Assemblea nazionale straordinaria di Federfarma, riunitasi a fine gennaio, «preso atto che le misure concernenti il servizio farmaceutico inserite nel provvedimento del Governo in materia di liberalizzazioni provocheranno il deterioramento della qualità del servizio offerto, fino al collasso del sistema» ha proclamato lo stato di agitazione sindacale della categoria.

Da qui la decisione di «effettuare urgentemente un incontro con i capigruppo parlamentari e con i rappresentanti di Governo e Regioni, perché si ascoltino le ragioni della Categoria sugli elementi inaccettabili (quorum, prelazioni a favore dei comuni, aperture in deroga,)» e di «programmare giornate di sciopero: la prima per il giorno 1° febbraio e altre giornate in data da definirsi, in assenza di esiti positivi del confronto». Da qui il 1° febbraio è previsto uno sciopero che coinvolgerà le farmacie che aderiscono a Federfarma: «L'intenzione - spiega l'associazione - è quella di accompagnare tutte le iniziative con un'opportuna informazione che spieghi ai cittadini i motivi della protesta a tutela del servizio e non del profitto, programmando anche manifestazioni pubbliche».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata