Lunedì 01 Agosto 2005

Fognatura e depurazione, in Valcavallina tariffa sospesa per chi non fruisce del servizio

Valcavallina Servizi sospenderà temporaneamente l’applicazione della tariffa di depurazione e fognatura per quanti non usufruiscono del servizio, perché non collegate al sistema fognario, ma conmunque costrette a pagare il canone per effetto di una sentenza della Cassazione. È il primo risultato ottenuto da Federconsumatori Bergamo che ha sollevato il problema e incontrato, allo scopo, i massimi referenti delle Comunità Montana Valcavallina e della Società Valcavallina Servizi.

Positivo il giudizio di Federconsumatori sulla riunione, svoltasi il 30 luglio. È emersa la disparità di trattamento tra chi paga «soltanto» la tariffa in base al consumo d’acqua e chi, oltre a questo costo, ha l’onere di far svuotare la fossa biologica e pagare lo smaltimento del liquame in essa contenuto.

Federconsumatori, oltre alla questione economica, ha posto l’accento sui rischi che incombono sul territorio a proposito della situazione ecologico/ambientale e ha trovato negli Interlocutori convergenze d’opinioni, condivisione degli obiettivi da raggiungere e disponibilità a cercare soluzioni ai problemi posti, come confermato dall’impegno asunto da Valcavallina Servizi fino al prossimo incontro, in agenda entro ottobre. Il Presidente della Comunità Montana Valcavallina proporrà all’Assemblea di assumere azioni in difesa del territorio e d’aiuto a coloro che, indipendente dalla propria volontà, non fruiscono dei servizi di fognatura e depurazione e sono costretti a pagarne la tariffa.

(01/08/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags