Domenica 04 Gennaio 2009

Frana alla Fara, 50 giorni per tornare alla normalità

Si è svolto lunedì pomeriggio, 5 gennaio, il vertice tecnico sulla frana alla Fara, nel cantiere del futuro parcheggio multipiano. All’incontro erano presenti tutti i protagonisti della task force che ha operato nei giorni scorsi per porre rimedio ai danni provocati dai tre smottamenti staccatisi in tempi diversi dalla parte centrale della parete eretta sotto lo spalto del parco delle Rimembranze. Progettisti, geologi e tecnici hanno analizzato in profondità, anche in presenza del geologo che rappresenta i residenti della zona, tutti i dati emersi sia dalle nuove planimetrie elaborate dopo i rilievi ottici effettuati sull’intera zona, sia dalle ricognizioni effettuate direttamente dai tecnici attorno alla zona franata, in modo particolare sotto il parco delle Rimembranze. Intanto in via Fara i lavori hanno avuto un’accelerazione: sono state poste nuove paratie di protezione e sono stati scaricati nuovi carichi di calcestruzzo, per un totale di 1.500 metri cubi di materiale. Lo staff tecnico ha ribadito la totale assenza di pericoli sia per le abitazioni dei residenti sia per il Parco delle Rimembanze e per la Rocca. È stato anche annunciato che ci vorranno ancora 45, massimo 50 giorni al fine di risolvere i problemi causati da questi smottamenti e per tenere monitorata l’area e la consistenza del terreno è stata individuata, all’interno del Parco delle Rimembranze, una zona di controllo.(05/01/2009)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags