Fuga in A4, barra ko e pugni ad agenti Raid in 3 ditte: 2 rumeni in manette

Fuga in A4, barra ko e pugni ad agenti
Raid in 3 ditte: 2 rumeni in manette

La polizia di Bergamo ha fermato e arrestato due rumeni per i reati di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali nel Comune di Trezzo d’Adda (Milano), dopo un inseguimento lungo l’A4 iniziato nei pressi del casello di Dalmine.

Tutto è cominciato il 2 febbraio, quando una pattuglia della stradale di Seriate ha intimato l’alt per un controllo ad una Bmw con a bordo 5 persone: il conducente, anziché fermarsi, si è dato però alla fuga. Al casello di Trezzo sull’Adda il mezzo usciva dall’autostrada abbattendo la barra e proseguendo la fuga sulla viabilità ordinaria verso Busnago. Giunti nel territorio di Trezzo sull’Adda i 5 abbandonavano il veicolo scappando nei campi, inseguiti a piedi dai poliziotti.

Dopo una violenta colluttazione due dei fuggitivi venivano bloccati dagli agenti: il conducente H.V. R.e uno dei passeggeri T. P., entrambi nati in Romania e pluripregiudicati per reati contro il patrimonio. Sono stati portati al carcere milanese di San Vittore. I due poliziotti riportavano numerose contusioni tali da rendere necessarie le cure al Pronto Soccorso.

A bordo del mezzo abbandonato venivano rinvenuti numerosi oggetti: elettrosaldatori, idropulitrici, elettroseghe, trapani portatili, rame sfuso, probabilmente rubati in alcune ditte di Cavernago nella notte del 2 febbraio. Nel corso del raid che ha interessato 3 ditte sono stati causati anche danni ingenti alle strutture.


© RIPRODUZIONE RISERVATA