Mercoledì 23 Luglio 2008

Fugge all’alt della Polizia, romeno arrestato
Sotto il sedile dell’auto una pistola già carica

Teneva nascosta sotto il sedile della sua auto una pistola con il colpo in canna e il numero di matricola abraso, motivo che gli è valso l’arresto da parte degli agenti del commissariato di Polizia di Treviglio autori della perquisizione e l’immediato trasferimento nel carcere di Bergamo. E’ D.M.R., un romeno di 33 anni residente con regolare permesso di soggiorno a Seriate, fermato dalla Polizia nella notte tra martedì e mercoledì a Verdello, al termine di un breve inseguimento avvenuto lungo la strada provinciale Francesca. Il fatto è accaduto alle 3, durante un servizio finalizzato alla repressione del fenomeno della prostituzione effettuato dai poliziotti nelle zone di Zingonia e Verdello e soprattutto lungo la provinciale Francesca. Durante un appostamento, gli agenti del commissariato hanno individuato una Fiat Coupé con a bordo due individui sospetti che si avvicinavano ad alcune prostitute, probabilmente da loro sfruttate. A questo punto è scattato il blitz degli agenti e immediata è stata anche la reazione dei due soggetti sulla coupé, che sono fuggiti venendo però intercettati poco distante dalle pattuglie. Al volante dell’auto c’era il romeno che trasportava un cittadino albanese risultato poi senza permesso di soggiorno e quindi denunciato in Questura. Durante la successiva perquisizione, addosso allo straniero sono stati trovati 4000 euro in banconote e sotto il sedile dell’auto è stata rinvenuta la pistola di fabbricazione slava calibro 7,65. (23/07/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata