Sabato 26 Maggio 2007

Fulmine su una casa a Zogno
Tetto in fiamme e tilt elettrico

Un fulmine caduto a Zogno durante un violento temporale ha provocato un principio di incendio di un tetto di una vecchia casa e una serie di disservizi elettrici e telefonici. Il fulmine si è scaricato su una casa di San Cipriano sul Monte di Zogno dove ci sono stati i danni maggiori (dovrà essere rifatto ex novo l’intero impianto elettrico e risistemato il tetto), mandando contemporaneamente in tilt la rete di distribuzione dell’energia elettrica del Monte e di buona parte del centro del paese dove il servizio è però ripreso prima a singhiozzo poi normale dopo poco più di un’ora. Grande lo spavento per le proprietarie della casa, Pierina e Cesarina Cortinovis rispettivamente di 92 e 90 anni.Il fulmine è caduto intorno alle 10. Immediato l’allarme: gli abitanti delle case circostanti hanno chiamato i Vigili del fuoco. Il fulmine si è scaricato sull’antenna del televisore di casa Cortinovis e una violentissima fiammata si è rapidamente propagata alla rete elettrica e telefonica bruciando i fili fino ad oltre cento metri di distanza. Le fiamme sul tetto sono state rapidamente spente dall’acqua che scendeva intensissima dal cielo. I Vigili del fuoco hanno compiuto un approfondito sopralluogo. Già verso le 11 sono entrate in azione alcune squadre dell’ENEL che hanno dato il via ad una operazione di controllo dei numerosi punti di distribuzione dislocati sul territorio, man mano procedendo alle riparazione.

(26/05/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata