Giovedì 21 Agosto 2008

Furti in appartamento a Treviglio
Prese due donne con la refurtiva

Avevano in mano un borsone e un lenzuolo nel quale portavano oggetti di argento ed oro per un valore di 20mila euro, rubati in un casa vicina. Così sono state sorprese due donne, una di 34 e l’altra di 18 anni (figlia del convivente della prima), a Treviglio. Alcuni passanti avevano notato il loro fare sospetto e chiamato i carabinieri. Le due donne sono state arrestate in via Murena, ieri e già questa mattina sono state giudicate per direttissima. La 34enne è agli arresti domiciliari e l’altra ha l’obbligo di presentazione alle forze dell’ordine. La refurtiva recuperata dai carabinieri di Caravaggio proveniva da una casa in via Curletti.Le due donne sono state trovate in possesso di vari arnesi atti allo scasso, tra cui un martello di quelli in dotazione ai mezzi pubblici che vengono utilizzati in caso di emergenza per rompere i vetri dei finestrini. Secondo una prima ricostruzione dei fatti le due donne si sarebbero introdotte nella villa forzando il cancello elettrico, poi avrebbero alzato con forza una tapparella di una delle finestre del piano terra ed avrebbero rotto il vetro della stessa.  A dare l’allarme al 112 di Treviglio è stato un vicino di casa, aveva prima notato una ragazza che sostava fuori dalla villa e dopo l’aveva rivista allontanarsi insieme ad un’altra donna con un grosso fagotto in mano, immaginando che avrebbero potuto essere due ladre, ha immediatamente chiamato i carabinieri. Sul luogo sono intervenuti i militari del Radiomobile e della Stazione di Caravaggio, quest’ultimi hanno subito iniziato un controllo della zona circostante, intercettando poco dopo, in via Murena, le due donne che erano ormai vicine alla Stazione Ferroviaria Centrale, dalla quale probabilmente avrebbero preso il primo treno disponibile per far perdere le loro tracce.Dai primi accertamenti i carabinieri sono riusciti subito a stabilire che gli oggetti in possesso delle donne erano stati asportati proprio dalla villa di via Curletti. Le due donne sono state accompagnate presso la Stazione di Caravaggio, dove sono state perquisite da una collega della Polizia Municipale. Ai proprietari della villa, giunti in seguito alla Stazione di Caravaggio, sono stati restituiti tutti gli oggetti, molti dei quali avevano per loro un grande valore affettivo oltre che economico: tutta la refurtiva, per un valore di circa 20.000 euro è stata recuperata. (21/08/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata