Mercoledì 08 Giugno 2005

Furto al bar Zenit di Romano È la seconda volta in un mese

Secondo furto in poco meno di un mese al bar-ristorante «Zenit» di Romano. E come nella precedente incursione i ladri hanno abbattuto la vetrata della porta d’ingresso usando il coperchio in ghisa di un tombino. Il furto è avvenuto nella notte tra martedì 7 e mercoledì 8 giugno e i malviventi hanno portato via il registratore di cassa con 50 euro e il totem cambiamonete per i videogiochi, che però era stato svuotato dai titolari del bar. I gestori dello «Zenit» sono stati svegliati nella notte, verso le 3.30, dal segnalatore telefonico collegato con il sistema d’allarme del locale (nel caso del primo furto non scattò) e sono giunti sul posto pochi minuti dopo, insieme a una pattuglia dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Treviglio. Davanti alla porta d’ingresso era rimasto il tombino in ghisa usato per entrare. Nonostante il rumore assordante della sirena anti intrusione, i ladri sono entrati nel bar e hanno prelevato il cambiamonete e il registratore di cassa, caricandoli probabilmente su un automezzo, per poterli svuotare con calma. Ma i ladri han trovato solo 50 euro. Il furto precedente, nella a notte tra il 10 e l’11 maggio, aveva fruttato 3.000 euro.

(08/06/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags