Gandino, torna  il Festival della chitarra con  Zappa, Gambetta e McManus -  Video

Gandino, torna il Festival della chitarra
con Zappa, Gambetta e McManus - Video

Torna in Val Gandino il Festival Internazionale della chitarra, che rinnova nella quarta edizione le proposte di alto livello che hanno segnato le edizioni precedenti. Appuntamenti il 7 e il 21 novembre.

La rassegna della sei corde si tiene a Gandino, centro dell’omonima valle, ricco di storia e tradizioni, con tesori artistici e architettonici (su tutti la monumentale Basilica di S.Maria Assunta) e specialità da gustare, all’insegna dell’antico Mais Spinato, protagonista ad Expo Milano 2015. Si tratta di un’antica varietà al centro di un progetto di valorizzazione, con produzioni d’eccellenza che allargano la filiera territoriale ad oltre trenta diversi prodotti unici e inimitabili, ideali per unire all’utile della musica il dilettevole del palato.

I due appuntamenti organizzati per l’edizione 2015 rappresentano la volontà di continuare nel cammino intrapreso e, se pur ridotti nel numero, confermano un livello artistico e qualitativo di assoluta eccellenza. Basti ricordare che Riccardo Zappa è stato nominato, per ben cinque volte, «miglior chitarrista italiano» dai lettori della rivista specializzata Guitar Club, e rappresenta la sintesi migliore tra fingerpicking e nuove sonorità elettroacustiche. Di prima grandezza il duo che vede insieme il genovese Beppe Gambetta e lo scozzese Tony McManus, due modi di suonare, due culture che si incontrano nel recente album Round trip a partire dal retaggio dei due virtuosi strumentisti: la tradizione italiana di Gambetta e la celtica di McManus.

Torna in Val Gandino (BG) il Festival Internazionale della Chitarra, che rinnova nella quarta edizione le proposte di...

Posted by GEOMUSIC - Il suono della terra on Lunedì 26 ottobre 2015

Le due serate si terranno nella Sala della Biblioteca «Brignone», nella scenografica piazza centrale gandinese. Zappa si esibirà il 7 novembre alle 21, mentre Gambetta e McManus il 21 novembre. Ingresso 10 euro. I concerti, organizzati da Geomusic e Pro Loco con il patrocinio del Comune di Gandino, saranno preceduti alle 18 da un incontro con gli artisti presso il vicino l’Infopoint di piazza Vittorio Veneto. Possibilità di ristorazione presso il Ristorante Centrale (con prenotazione allo 035.727371) e «dopo-musica» con degustazione di specialità gastronomiche locali a base di Mais Spinato presso lo stesso Ristorante Centrale, a due passi dalla Sala.

Riccardo Zappa. È considerato uno dei più importanti chitarristi acustici. Ha iniziato la sua attività nel 1977 pubblicando l’album Celestion, diventato un importante punto di riferimento per il moderno chitarrismo italiano. Da allora ad oggi ha pubblicato 19 album (alcuni apparsi ai primi posti delle più accreditate classifiche di vendita) ed una autobiografia.

Ha collaborato con Eros Ramazzotti, Gino Paoli, Mina, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Giorgio Gaber, Eugenio Finardi, Antonello Venditti; e sono stati ospiti dei suoi album alcuni tra i migliori sessionman, quali Tullio De Piscopo, Vince Tempera, Walter Calloni, Ellade Bandini, Rino e Marco Zurzolo, Ares Tavolazzi, Mark Harris, Julius Farmer, Lele Melotti e molti altri. Ha composto le musiche del film Piccoli fuochi di Peter Dal Monte, con Valeria Golino. E’ stato direttore della collana discografica Strumento, edita da DDD-BMG Ariola.

Secondo un referendum indetto fra i lettori di Guitar Club, Riccardo Zappa è risultato quale migliore chitarrista acustico italiano per cinque anni consecutivi, quindi dichiarato dalla Redazione non più votabile. Stesso risultato è apparso sulla rivista Chitarre. www.riccardozappa.it

Beppe Gambetta.Sul filo dell’orizzonte come sfida e irresistibile richiamo, ha fatto del vagabondaggio un’arte, componendo il proprio personale mosaico di suoni e sapori partendo dalla tradizione italiana per aprirsi a quelle di tutto il mondo. Virtuoso dello stile «flatpicking» consacrato, ormai, a livello internazionale, Gambetta è oggi considerato dagli stessi maestri americani un loro pari, degno continuatore di una tradizione musicale sempre viva e in costante rinnovamento.
www.beppegambetta.com

Tony McManus. Si è fatto conoscere in tutto il mondo come chitarrista di primo piano nella musica celtica. Nelle sue mani la complessa ornamentazione normalmente associata a violini e cornamuse viene accuratamente trasferita alla chitarra, preservando l’integrità e l’impatto emozionale di queste sonorità. Sul palco, in sala di registrazione o dietro un banco di regia, Tony McManus porta con sé un profondo rispetto per la musica tradizionale. Ovunque lo porti il suo viaggio, possiamo stare sicuri che si tratterà di un percorso di crescita e passione. www.tonymcmanus.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA