Gentiloni incaricato da Mattarella «Per me è un alto onore»
Paolo Gentiloni durante la dichiarazione alla fine dell’incontro con Mattarella

Gentiloni incaricato da Mattarella
«Per me è un alto onore»

Mattarella ha conferito l’incarico al Ministro degli Esteri del Governo Renzi che all’uscita ha fatto una breve dichiarazione. Un incarico accettato per senso di responsabilità nei confronti del paese. «Renzi, con una coerenza che merita rispetto, non ha accettato il reincarico» e «le opposizioni non hanno voluto partecipare alla composizione del Governo, la scelta di riprovare con la stessa maggioranza è una scelta obbligata, di responsabilità».

«Sono consapevole dell’urgenza di dare all’Italia un governo nella pienezza dei poteri, per rassicurare i cittadini e affrontare con massimo impegno e determinazione le priorità internazionali, economiche, sociali, a iniziare dalla ricostruzione delle zone colpite dal terremoto». Sono alcune delle dichiarazioni di Paolo Gentiloni alla fine dell’incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che gli ha conferito l’incarico di formare il Governo. Gentiloni ha accettato con riserva.

Un nuovo esecutivo, di scopo, per creare le condizioni minime per tornare alle urne. Questa sarebbe la missione di Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri dimissionario del governo Renzi è salito al Quirinale alle 12.30, convocato da Sergio Mattarella che gli ha conferito l’incarico. Gentiloni si è riservato la decisione di accettare.

«Sono consapevole dell’urgenza di dare al Paese un governo nella pienezza dei propri poteri, per rassicurare i nostri concittadini e affrontare con il massimo impegno e con la massima determinazione le priorità internazionali, economiche, sociali, a iniziare dalla ricostruzione delle zone colpite dal terremoto». ha continuato il presidente del Consiglio incaricato, Paolo Gentiloni. «Conto di sciogliere la riserva al più presto», ha aggiunto. «Dalle consultazioni è emersa la volontà di Matteo Renzi di non accettare un reincarico. Questa decisione dimostra una coerenza del presidente uscente che merita rispetto da parte di tutti e Dalle consultazioni è emersa l’indisponibilità delle maggiori forze di opposizione a non condividere responsabilità di governo. Per senso di responsabilità ci muoveremo nel quadro del governo e della maggioranza uscente».

Il presidente del consiglio incaricato Paolo Gentiloni ha appena lasciato il Quirinale dopo aver ricevuto l’incarico per formare il nuovo governo dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Gentiloni andrà ad incontrare i presidenti dei due rami del Parlamento, Pietro Grasso e Laura Boldrini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA