Venerdì 03 Agosto 2007

Giro di vite per la sicurezza Neopatentati: limite a 50 kilowatt

Giro di vite del Cosiglio dei ministri per la sicurezza sulle strade: scattano l’inasprimento delle sanzioni per guida senza patente, nuove regole per neopatentati, eccessi di velocità, guida in stato di ebrezza e sotto effetto di stupefacenti, oltre a norme per la prevenzione. L’articolo 3 del Disegno di legge sulla sicurezza stradale, che riguarda la guida senza patente, conferma l’inasprimento delle pene già previsto dalla Camera sia nei casi di guida senza patente o con licenza sospesa o revocata. Previste sanzioni più aspre nei confronti dei neopatentati che non potranno guidare mezzi di potenza superiore ai 50 kilowatt. Cambiano le norme sulle segnalazioni degli autovelox: il Senato ha reso più flessibile l’obbligo di doppia segnalazione con cartelli fissi e segnali variabili prevista dalla Camera. Per quanto riguarda la guida in stato di ebrezza, alle soglie già previste (0,5 gr alcolico/litro per lo stato di ebrezza e oltre l’1,5gr/litro per lo stato di ubriachezza), se ne aggiunge un’altra intermedia (dai 0.8gr/litro a 1,5gr/litro), oltrepassata la quale si rischiano da 2 a 4 mesi di detenzione. Novità assoluta quella dedicata alla prevenzione delle violazioni sull’uso di alcool e stupefacenti alla guida. Alle pene già previste in caso di guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di stupefacenti, si aggiungono pene accessorie "rieducative". Il giudice competente avrà la possibilità di comminare sanzioni di affidamento ai servizi sociali, ma non nei casi in cui l’abuso rientri nella prima delle tre fasce previste (da 0,5gr/litro a 0,8). L’affidamento ai servizi sociali non potrà comunque superare i sei mesi per le violazioni della seconda soglia, i dodici mesi nei casi di superamento della soglia di 1,5gr/litro.   Tutte le novità del disegno di legge(03/08/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags