Venerdì 30 Luglio 2004

Gli ex «bot-people» in quattro anni hanno perso il 50 % dei risparmi

Gli ex bot-people - coloro che negli ultimi anni hanno lasciato i titoli di Stato per girare i propri investimenti in Borsa - in quattro anni hanno perso circa il 50% dei propri risparmi. Il dato - che accomuna i bergamaschi a chi abita in gran parte del Belpaese - emerge da un’indagine dell’Eurispes. L’istituto ha fatto i conti con i rendimenti degli investimenti a Piazza Affari: per ogni 100 lire investite sul mercato 4 anni fa, e ripartite equamente fra i titoli del listino, oggi restano in mano appena 56,4 lire.

Ancora peggio a chi ha puntato tutto sul nuovo mercato: investendo 100 lire, oggi vedrebbe il proprio patrimonio ridotto di oltre il 70%, rimanendo con solo 27,4 lire.

In media la perdita in quattro anni è stata del 43,6%». Fra le società quotate - ricorda comunque Eurispes - ce ne sono alcune che hanno brillato, remunerando generosamente gli investitori. Per esempio Eni, Autostrade, Enel e Saipem. Altri titoli - come Bnl, Espresso, Mediaset o Bulgari - hanno invece seguito l’andamento dell’indice generale. Buona la prestazione di Fiat, nell’ultimo anno salita del 21%; la pecora nera è Telecom Italia, scesa in un anno del 60%.

(30/07/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags