Mercoledì 17 Maggio 2006

Governo Prodi: ecco la lista dei ministri

Il Presidente del Consiglio Romano Prodi ha sciolto la riserva e formato ufficialmente il nuovo Governo che presterà giuramento oggi pomeriggio alle 16,30 nel salone delle Feste al palazzo del Quirinale. Domani il nuovo Esecutivo sarà invece al Senato, intorno alle 12, per chiedere la fiducia del Parlamento. Nella squadra di Governo voluta da Romano Prodi, Massimo D’Alema è ministro degli Esteri e vicepremier, Francesco Rutelli vicepremier e ministro per i Beni culturali, Giuliano Amato ministro dell’Interno.Questa la composizione del Governo Prodi:PRESIDENTE DEL CONSIGLIO:Romano Prodi.VICEPRESIDENTI DEL CONSIGLIO:Massimo D’Alema.Francesco Rutelli.MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO:Vannino Chiti (Rapporti con il Parlamento), Luigi Nicolais (Funzione Pubblica), Linda Lanzillotta (Affari Regionali), Emma Bonino (Politiche comunitarie), Giulio Santagata (Programma di governo), Barbara Pollastrini (Pari opportunità), Giovanna Melandri (Giovani e sport) e Rosy Bindi (Famiglia).MINISTRI CON PORTAFOGLIO:Affari Esteri: Massimo D’Alema.Beni Culturali e Turismo: Francesco Rutelli.Interno: Giuliano Amato.Giustizia: Clemente Mastella.Difesa: Arturo Parisi.Economia e Finanze: Tommaso Padoa Schioppa.Sviluppo Economico: Pierluigi Bersani.Infrastrutture: Antonio Di Pietro.Politiche Agricole e Forestali: Paolo De Castro.Istruzione: Beppe Fioroni.Salute: Livia Turco.Comunicazioni: Paolo Gentiloni.Università e Ricerca: Fabio Mussi.Lavoro: Cesare Damiano.Solidarietà Sociale: Paolo Ferrero.Ambiente e Tutela del Territorio: Alfonso Pecoraro Scanio.Trasporti: Alessandro Bianchi.«E’ una squadra di governo molto coesa, più omogenea di qualsiasi descrizione che ne veniva fatta in precedenza. Non è un insieme di individui, è una squadra di ministri. Sarà una squadra per l’intera legislatura. E’ molto omogenea e spero diventerà anche affiatata», ha dichiarato Romano Prodi. Soddisfatto anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: «sono soddisfatto che la squadra si sia composta. Poi giudicherete voi». Sale sa due a sei il numero di donne nell’Esecutivo anche se solo una, Livia Turco, figura tra i ministeri che contano di più. Il secondo governo Prodi eguaglia così il primato messo a segno nel 1999 dall’esecutivo D’Alema quanto alla presenza femminile con sei rappresentanti, di cui tre new entry (Emma Bonino, Linda Lanzillotta e Barbara Pollastrini). Ma il peso dei dicasteri risulta più leggero con cinque dicasteri senza portafoglio. Nel governo D’Alema, infatti, Rosy Bindi ricopriva il dicastero della Sanità, Giovanna Melandri dei Beni Culturali, Rosa Russo Jervolino era ministro dell’Interno, Katia Bellillo ministro per gli Affari Regionali, Livia Turco al dicastero della Solidarietà sociale, mentre Laura Balbo era ministro per le Pari opportunità. Le donne ministro del governo Prodi risultano tuttavia il triplo di quelle del governo Berlusconi, che ne contava solo due: Stefania Prestigiacomo e Letizia Moratti.(17/05/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags