Gandino, è morto l’asso del parapendio Fatale schianto in moto contro un’auto

Gandino, è morto l’asso del parapendio
Fatale schianto in moto contro un’auto

È morto nella tarda serata di venerdì in ospedale Diego Servalli, il 46enne di Gandino rimasto coinvolto in un incidente stradale accaduto intorno alle 13,50 sulla strada provinciale 42.

Strada, ribattezzata «maledetta» per i troppi incidenti accaduti, anche questa volta non ha perdonato. Lo schianto è avvenuto all’altezza dell’ex supermercato A&O, all’incrocio tra via Campone e via Cavalier Martinelli, in comune di Gandino.

Servalli, 46 anni residente nel paese seriano e molto conosciuto anche fuori provincia per avere fondato l’Aeroclub volo libero Monte Farno, di cui dirigeva la scuola, era stato in serata sottoposto a un intervento chirurgico all’Ospedale Papa Giovanni dove era stato trasportato con l’eliambulanza. Purtroppo ogni intervento dei medici è stato vano.

I rilievi dei carabinieri con la Yamaha R1 di Servalli

I rilievi dei carabinieri con la Yamaha R1 di Servalli

La Yamaha R1 sulla quale il quarantaseienne, papà di due figli, viaggiava diretta verso il fondovalle, quando si è scontrata con una Opel Zafira che si stava immettendo nel parcheggio antistante l’ex centro commerciale.

I soccorritori in azione

I soccorritori in azione

Il motociclista che era stato soccorso da alcuni passanti che avevano assistito alla scena e avevano richiesto l’intervento del 112. Sul posto era giunta l’eliambulanza che è atterrata in un prato in località Campone.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA