Domenica 18 Dicembre 2005

Gromo, cade durante fuoripistasullo stesso monte della slavina

Gli appelli lanciati agli appassionati di montagna dal Soccorso Alpino sono caduti nel vuoto. Tanto che oggi - dopo la slavina caduta ieri agli Spiazzi di Gromo, costata la vita a un 58enne di Parre che stava facendo un fuoripista - un altro scialpinista si è infortunato mentre percorreva, sempre fuori dai tracciati, un altro versante del monte Timogno.

Questa mattina intorno alle 11 lo sciatore, 43 anni, è caduto: fortunatamente ha riportato solo un trauma alla schiena; impossibilitato a muoversi, ha chiesto aiuto e sul posto è arrivato l’elisoccorso del 118. L’infortunato, con l’appoggio della Croce Blu, è stato poi trasferito al pronto soccorso dell’ospedale di Clusone. Il monte Timogno è lo stesso dal quale s’è staccata la slavina che è costata la vita ieri a Franco Quistini, travolto mentre stava rientrando da un’escursione a duemila metri.


Sempre in montagna, a Valtorta, uno sciatore di 57 anni, intorno alle 13 di oggi è caduto durante una discesa: soccorso dai volontari di un’ambulanza, è stato trasportato all’ospedale di San Giovanni Bianco con una lussazione a una spalla.
Al Palazzo del Ghiaccio di Bergamo infine un pattinatore è caduto intorno alle 14,30: ferito a un sopracciglio, è stato medicato alle cliniche Gavazzeni.

(18/11/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags