Domenica 03 Agosto 2008

Ha passato due notti aggrappato all’erba
Trovato sano e salvo

È stato ritrovato incolume, ma ha passato due notti in un canalone, bloccato dentro dentro un torrente, Fiorenzo Mola, l’escursionista di Dalmine, 58 anni, che da venerdì non dava sue notizie dopo essersi avventurato sui sentieri della Val Vigezzo, in Piemonte al confine con la Svizzera. Era stato sorpreso in quota dal cattivo tempo: aveva avvertito i familiari con il telefono cellulare, poi però più nulla. Le ricerche degli uomini del Soccorso alpino e delle unità cinofile, eseguite ieri, non avevano dato esito: quando questa mattina la macchina dei soccorritori si stava rimettendo in moto è arrivata la buona notizia.Due cacciatori che stavano eseguendo sopralluoghi in vista della prossima stagione hanno notato l’uomo in un canyon erboso: era scivolato nel canalone venerdì durante il forte temporale, e non era più riuscito a uscire nonostante non fosse ferito. Ha passato le notti di venerdì e sabato, e l’intera giornata di sabato, aggrappato come poteva, ai rami e all’erba. Anche i soccorritori non sono riusciti a entrare nel canalone, e per recuperarlo il Soccorso alpino ha dovuto utilizzare l’elicottero. Fiorenzo Mola era molto debilitato, ma assolutamente incolume: ha rifiutato il ricovero in ospedale, preferendo tornare subito a casa.(03/08/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata