I B&B realizzati con fondi europei Niente processo a Piffari: prescritto
Il bed&breakfast della famiglia dell’ex parlamentare ed ex sindaco Sergio Piffari a Lizzola

I B&B realizzati con fondi europei
Niente processo a Piffari: prescritto

Il processo per truffa a Sergio Piffari, ex parlamentare dell’Idv ed ex sindaco di Valbondione, e che vede coinvolte altre 5 persone, non si farà.

Il giudice Vito Di Vita ha aggiornato l’udienza del processo al 13 luglio del 2016, quando tutti i reati saranno finiti fuori tempo massimo. Il procedimento penale si può dunque considerare in buona sostanza prescritto.

Anche se l’ex onorevole, che respinge le accuse, ha sempre la facoltà di rinunciare alla prescrizione chiedendo di essere assolto nel merito.

L’ultimo episodio di presunta truffa che aveva resistito alla scure della prescrizione, cesserà di essere perseguibile fra una decina di giorni, mentre i reati fiscali decadranno all’inizio del prossimo anno.

Sarebbe un inutile spreco di energie e risorse celebrare un dibattimento che inevitabilmente si concluderà con l’assoluzione degli imputati per intervenuta prescrizione: lo dice anche una direttiva del presidente del tribunale.

La vicenda riguarda i finanziamenti europei che Piffari e i suoi parenti avrebbero ottenuto, secondo l’accusa indebitamente, dalla Comunità Europea tramite la Regione per trasformare alcune abitazioni in altrettanti bed&breakfast a Lizzola, frazione di Valbondione. L’inchiesta era partita da un servizio di «Striscia la Notizia».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA