I due arrestati rigettano le accuse

I due arrestati rigettano le accuse

Interrogatorio di garanzia questa mattina per i due arrestati dopo la sparatoria di Sergnano: Zef Hasani e Nazim Avdiu sono stati ascoltati dal pubblico ministero Antonio Ferrari nel carcere di Cremona dove sono rinchiusi. I due arrestati sono stati interrogati separatamente per circa un’ora: entrambi hanno fornito una versione sostanzialmente identica. L’albanese e il kosovaro hanno respinto l’accusa di concorso in tentato omicidio e anche quella di rapina.Secondo la versione degli arrestati la sera di venerdì si sarebbero recati a Milano, in un centro commerciale insieme al marocchino Kamal Korori. Quest’ultimo avrebbe ricevuto in un secondo momento la telefonata di Kastriot Gojani - l’albanese che ha fatto fuoco contro i carabinieri - il quale avrebbe chiesto al nordafricano di essere raggiunto per avere un passaggio in auto.I tre da Milano sarebbero poi giunti nel Cremonese, dove avrebbero fatto salire l’albanese. Al momento dell’alt dei militari, secondo gli arrestati, nessuno degli altri tre si sarebbe arrestato che l’albanese estraesse la pistola. L’avvocato dei due arrestati chiederà una misura restrittiva alternativa al carcere.L’autopsia delle due vittime è stata eseguita nella tarda mattinata di oggi, ma i risultati non sono ancora stati resi noti.(12/12/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA