Lunedì 24 Novembre 2008

I film del Concilio nel palazzo della Mia

Un aspetto non secondario della storia del Concilio Vaticano II (1962-1965) fu la «copertura televisiva» dei suoi lavori, assicurata dalla Rai anche mediante numerose interviste ai vescovi e ai teologi che partecipavano all’assemblea ecumenica. «Il Concilio in mostra» è il titolo di un’interessante esposizione, incentrata su filmati delle Teche Rai, in programma fino al 21 dicembre nel palazzo della Mia (Misericordia Maggiore di Bergamo), in via Arena 9. La mostra (originariamente allestita a Bologna nel 2005, e la scorsa estate a Roma) è stata promossa dalla Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna: questa sua tappa si inserisce nel complesso delle iniziative pensate dall’amministrazione comunale di Bergamo, in collaborazione con altre istituzioni, per ricordare il 50° anniversario dell’elezione al soglio pontificio di Angelo Giuseppe Roncalli. VIDEOmai.wmv«Ci è parso opportuno offrire a tutta la cittadinanza occasioni per approfondire la conoscenza della figura di Papa Giovanni – ha detto sabato pomeriggio l’assessore alla Cultura Enrico Fusi, durante l’inaugurazione della mostra –: per chi è cattolico, il pontificato di Giovanni XXIII si è inscritto certamente in un disegno provvidenziale divino; per i laici, ha costituito comunque un evento decisivo nella storia del XX secolo». Giuseppe Pezzoni, presidente della Fondazione Mia, ha da parte sua ricordato che «nel 1912 il sacerdote Roncalli pubblicò un saggio storico intitolato: La Misericordia Maggiore di Bergamo e le altre istituzioni di beneficenza amministrate dalla Congregazione di Carità. Di questo libro la Mia ha curato una ristampa anastatica: lo scorso 28 ottobre, nella ricorrenza dell’elezione di Papa Giovanni, una copia del volume è stata donata a Benedetto XVI e, nei prossimi giorni, la pubblicazione sarà presentata ufficialmente alla cittadinanza».Federico Ruozzi e Fabio Nardelli (curatori, con lo storico Alberto Melloni, de «Il Concilio in mostra») hanno poi illustrato alcune peculiarità dell’esposizione, che comprende, in diverse sale, pannelli introduttivi, documenti e – soprattutto – proiezioni su grandi schermi di immagini d’epoca. Particolarmente suggestive sono le riprese a colori della cerimonia di incoronazione di Papa Giovanni (avvenuta il 4 novembre 1958) e quelle del suo celebre «discorso della luna», pronunciato la sera dell’11 ottobre 1962, giorno di apertura del Concilio. Altre sequenze riguardano il successore di Giovanni XXIII, Paolo VI, mentre ancora a Roncalli sono dedicati il documentario «Giovanni XXIII. Il Papa buono», realizzato da Luigi Bizzarri per «La grande storia in prima serata di Rai Tre», e un video sull’enciclica giovannea «Pacem in terris». La mostra, a ingresso libero, sarà aperta con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18; il sabato e la domenica dalle 10 alle 19.Video di Yuri Colleoni(24/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata