Mercoledì 01 Aprile 2009

I giovani non lasciano l'università
Meglio di Bergamo solo la Bicocca

Una bella notizia per l'università di Bergamo. I dati del Comitato nazionale di valutazione dicono che il 18,5% delle matricole delle Statali lascia, il dato scende al 6,5% se si parla di atenei privati, ma Bergamo è un caso speciale. E positivo. Nella classifica delle università con il minor numero di abbandoni Bergamo è addirittura in seconda posizione in Italia con una percentuale del 4,9%. La più «virtuosa» è la Bicocca di Milano, assestata sul 4,3%. Il record negativo è dell'università di Chieti e Pescara (39,9%), mentre se parliamo delle facoltà più rognose il primato è di matematica e fisica con il 26,6% di ritiri (solo 4,6% in medicina e chirurgia). In ambito europeo, l'Italia è in una poco invidiabile posizione di coda se si valuta sia il dato sulle matricole, sia la percentuale degli studenti che completano il corso di laurea, appena superiore al 40%. 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags