I mezzi della Cavalleri bruciati in Calabria Atto intimidatorio: danni per 1,5-2 milioni

I mezzi della Cavalleri bruciati in Calabria
Atto intimidatorio: danni per 1,5-2 milioni

Un incendio di sicura matrice dolosa, un chiaro atto intimidatorio su cui stanno cercando di fare luce i carabinieri della compagnia di Serra San Bruno, nel Vibonese.

Nella notte tra sabato e domenica qualcuno ha dato alle fiamme cinque mezzi di lavoro parcheggiati in uno dei cantiere per il completamento della Trasversale delle Serre. Il fatto è avvenuto in località Montecucco, tra i comuni di Simbario e Vallelonga.

I mezzi interessati dalle fiamme sono tre escavatori, una trivellatrice e una gru di proprietà della ditta «Ottavio Cavalleri Spa» di Dalmine, impegnata nei lavori di realizzazione di un lotto della strada statale 182 il cui appalto aveva avuto avvio pochi mesi fa.

Uno dei mezzi dato alle fiamme

Uno dei mezzi dato alle fiamme

I danni sono stimati intorno a 1,5-2 milioni di euro. I carabinieri stanno ora cercando di ricostruire l’accaduto, anche se le ipotesi investigative sono orientate verso un atto intimidatorio nei confronti dell’azienda, che avrebbe «dato fastidio» ad altre imprese locali facenti capo a qualche cosca della ’ndrangheta.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 13 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA