Venerdì 11 Luglio 2008

I moduli di Plorzano rivivono al Parco Suardi

È stata inaugurata venerdì 11 luglio la nuova fontana all’interno del Parco Suardi che recupera i «Moduli di Plorzano» dell’antica Roggia Serio. Sono intervenuti alla manifestazione, tra gli altri, il sindaco Roberto Bruni e il Presidente del Consorzio della Media Pianura Bergamasca Marcello Moro. Il progetto, nato dalla volontà e dalla collaborazione del Comune di Bergamo e del Consorzio della Media Pianura Bergamasca, ha previsto la realizzazione di una fontana didattica e decorativa. La fontana raffigura, in forme nuove, le due rogge Serio Grande e Nuova, riutilizzando e facendo rivivere tutti gli elementi recuperati tra cui il monolite principale, contenente i «Moduli» di Plorzano, il derivatore che alimentava la Roggia Nuova, e la pavimentazione originaria in pietra, a cui si è aggiunta una vasca triangolare evocatrice dei fontanili da cui scaturiscono le acque sorgive, presenti anche nella pianura bergamasca. La fontana ha una forma pressoché triangolare con un vertice arrotondato, dove sono ricavate cinque sorgenti d’acqua, che vogliono rievocare la fonte «naturale» da cui trae origine la roggia. Questa fonte è caratterizzata da un albero di alto fusto, che fa da fondale alla fontana, e le cui fronde si riflettono nell’acqua del primo bacino.Il progetto è stato realizzato immaginando una fontana che potesse riprodurre due scenari diversi del movimento delle acque. I giochi d’acqua prodotti vogliono evocare nell’osservatore la monumentale e secolare opera di irrigazione della pianura, testimoniando l’evoluzione dei manufatti che traggono origine dall’esperienza pratica, riacquisita e fatta propria dall’ingegneria idraulica lombarda. Ad ogni scenario corrisponde un episodio significativo della diversa distribuzione delle acque nel territorio bergamasco.Una fontana-canale che offrirà ai frequentatori del parco Suardi l’occasione per riconoscere l’opera di bonifica e di irrigazione della pianura padana e, nel contempo, sarà un segno di memoria della scuola idraulica lombarda che ha contribuito, in anticipo sui tempi della costruzione dei canali negli altri paesi d’Europa, alla formazione della pianura irrigua. La fontana sarà funzionante tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20, orario di apertura del parco. Nei mesi autunnali la fonte sarà illuminata da un impianto di illuminazione che permetterà di rendere visibile la struttura anche nelle ore serali, percorrendo il camminato in pietra che è stato creato proprio con questa finalità.I lavori della fontana sono iniziati nel maggio 2007 e l’operazione più delicata è stata il posizionamento nell’area della costruenda fontana del monolite di granito contenente i Moduli di Plorzano e del monolite costituente il derivatore della Roggia Nuova. Per il rivestimento dei muri perimetrali sono stati scelti degli elementi di granito di antica lavorazione, mentre per il resto è stata scelta una tipologia di pietra grigio tunisi. La pavimentazione della vasca è stata invece realizzata con materiale recuperato dalla roggia, mentre il letto della fontana con del ciottolato. (11/07/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata