Lunedì 27 Marzo 2006

Il cassiere: «Non ti diamo niente»Il bandito fugge, poi si consegna

Quando il cassiere del Credito Bergamasco ha risposto alla sua richiesta di consegnare il denaro con un «vai via che tanto non ti diamo niente», il rapinatore è fuggito, scappando a piedi verso il centro. È accaduto nel primo pomeriggio di oggi a Seriate: intorno alle 15,10 negli uffici del Creberg di via Dante, vicino alla chiesa, è entrato un giovane - un trentenne, residente a Seriate, poco distante dalla banca - con il volto coperto da una sciarpa: impugnava un coltello. Si è presentato al cassiere con un sacchetto in mano, e gli ha detto di riempirlo di contanti. L’impiegato - che ha probabilmente intuito la paura del giovane - gli ha invece risposto per le rime, e il mancato rapinatore è fuggito. Una volta all’esterno si è diretto, attraversando il ponte sul Serio, verso la zona dell’ospedale. Poco dopo l’epilogo della singolare avventura da rapinatore: il trentenne, probabilmente spaventato dall’intervento tempestivo delle pattuglie dei carabinieri e sentendosi braccato, ha chiamato lui stesso i militari dell’Arma per farsi venire a prendere. Durante il tentativo di colpo negli uffici del Credito Bergamasco c’era un solo cliente, che ha assistito alla scena senza essere coinvolto. (27/03/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags