Venerdì 17 Febbraio 2006

Il Comune: «Via le auto da Sant’Agostino»La Circoscrizione: «Prima i parcheggi alternativi»

Le auto davanti a Sant’Agostino sono uno scempio, ma senza parcheggi alternativi, sarebbero dolori. Soprattutto per i residenti di Città Alta. Dunque, prima nuovi posti-auto, poi l’auspicato repulisti sul piazzale dell’ex chiesa. Questo, in sostanza, il parere – sia pure non vincolate – della Circoscrizione 3 sulla decisione che sta maturando a Palazzo Frizzoni: lo sgombero del piazzale antistante Sant’Agostino, operazione auspicata da anni.La Circoscrizione non è, ovviamente contraria, all’intervento, ma avanza una proposta: senza le infrastrutture promesse – il silos multipiano della Fara con relativo impianto di risalita – si dovrà istituire un’area riservata ai residenti nel parcheggio al baluardo di San Michele. «Il problema del caos alla Fara – sottolinea il presidente Mariangela Acerboni – va risolto, senza però penalizzare ulteriormente i residenti che usufruiscono del piazzale assieme all’utenza legata all’università: si tratta di almeno una trentina di auto che sostano quotidianamente. Naturalmente, insieme agli interventi sulla mobilità, ci aspettiamo anche iniziative per la valorizzazione dell’ex chiesa di Sant’Agostino».Replica l’assessore alla Mobilità, Maddalena Cattaneo: «Valuteremo le proposte del parlamentino di Città Alta, tenendo però ben presente che la priorità è e resta quella di attuare le decisioni prese dal Consiglio comunale e cioè liberare il piazzale dalle auto».In Circoscrizione non si fanno soverchie illusioni sulla collaborazione degli amministratori municipali: nelle settimane scorse il parlamentino si era già visto bocciare la richiesta rivolta a consentire ai residenti dei colli il transito da via Boccola. Argomento sul quale sono tornati alla carica chiedendo anche la possibilità, sempre per i residenti dei colli, di parcheggiare, in Colle aperto e in piazza della Cittadella (sia pure temporaneamente), e uno studio più approfondito sull’accessibilità a Città Alta. Su alcuni temi l’assessore alla Mobilità ha già risposto: niente parcheggio in piazza della Cittadella, mentre per Colle aperto si sta valutando l’ipotesi di un’area di sosta promiscua.(17/02/2006)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags