Mercoledì 14 Settembre 2005

Il giallo dello scheletro ad Almenno: al setaccio la zona del ritrovamento

I carabinieri stanno vagliando tutte le denunce di scomparsa, ma le prime vere risposte - che potranno aiutare gli inquirenti a far luce sul giallo dello scheletro trovato ieri ad Almenno San Salvatore - arriveranno dall’autopsia, che è stata fissata per domani alle 13,30 nel cimitero del paese. L’esame sui resti del corpo sarà eseguito da un esperto dell’istituto di medicina legale di Pavia. Fra gli altri, sarà effettuato anche un esame del dna, che permetterà un controllo immediato dell’identità quando si individuerà la pista giusta. Ecco perché i carabinieri hanno già cominciato a setacciare la zona in cerca di elementi utili alle indagini e a vagliare le storie delle recenti sparizioni degli uomini d’età superiore ai 50 anni. La morte, secondo i primi esami, risalirebbe infatti a circa tre mesi fa: lo scheletro sembrerebbe quello di un extracomunitario, ucciso a colpi di bastone, il cranio in pezzi.

È stato trovato con un paio di jeans, una maglietta amaranto e ciabatte di gomma bianche e blu, del tipo da mare: un tipo di vestito che fa pensare all’inizio dell’estate. La macabra scoperta del cadavere - in un prato su una collina lungo la strada per la Roncola - era stata fatta ieri da un operaio della Legler che stava tagliando l’erba della sua proprietà.

Vicino al punto del macabro rinvenimento è stato trovato un bastone lungo 48 cm. Forse l’arma del delitto.

(14/09/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags