Il meeting dell’Amicizia di Rimini Tanti bergamaschi fra i volontari

Il meeting dell’Amicizia di Rimini
Tanti bergamaschi fra i volontari

Ci sono anche tanti bergamaschi fra i 500 volontari al lavoro per il Meeting Rimini. Quelli già al lavoro hanno tra 18 e 72 anni e attualmente si occupano del pre-meeting. Altri 2000 arriveranno durante la settimana dei lavori

I volontari arrivano da ogni parte d’Italia, dal Nord fino a Palermo: attualmente sono per la precisione 498 e stanno dando il loro contributo per il pre-meeting dell’Amicizia di Rimini, al via il 20 agosto.

A questi si aggiunge un gruppo di cinque stranieri provenienti dalla Russia. Alcuni di loro sono già al lavoro da lunedì, altri li raggiungeranno martedì. A far la parte del leone, anche quest’anno, sono i 327 studenti universitari provenienti da numerosi atenei, in particolare da Milano (Politecnico, Leonardo, Bovisa, Brera, Cattolica e Statale) e Bologna, ma anche da Ferrara, Lugano, Parma e Rimini.

A questi si aggiungono 171 adulti che arrivano da ogni parte d’Italia. Le mansioni vanno dalla falegnameria al laboratorio dei grafici, dagli imbianchini agli elettricisti, dalla realizzazione delle mostre al lavoro in magazzino.

I turni di lavoro iniziano alle 11 e terminano alle 18. Ai quasi 500 del pre-meeting si aggiungeranno i 2.194 volontari che lavoreranno durante la settimana del Meeting (per un totale di 2.692), 20-26 agosto, con una nutrita e ormai consolidata presenza dall’estero.

Si tratta di 93 persone provenienti da 11 paesi di 4 continenti: Lituania (3), Svizzera (10), Egitto (4), Gran Bretagna (3), Kazakistan (6), Paraguay (4), un gruppo di 35 persone da Russia, Ucraina e Bielorussia, Spagna (20) e Usa (8). Significativo, anche per questa edizione, l’apporto di volontari riminesi (232) e romagnoli (278), sia per il pre-meeting che per la settimana di manifestazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA