Venerdì 16 Settembre 2005

Il nonno adottato grave in ospedale

Giorgio Angelozzi, il «nonno adottato» dalla famiglia di Spirano, è grave: è ricoverato in rianimazione all’ospedale di di Vicenza. Pensionato, 80 anni di Roma, era diventato famoso proprio per la sua adozione: ma poi era risultato invischiato in una storia di truffe e assegni rubati. Ora le sue condizioni sarebbero disperate.

Angelotti una settimana fa era stato ricoverato nello stesso ospedale, e poi dimesso, per una crisi glicemica. Ieri però è stato ritrovato dai medici del 118 su una panchina di un parco in stato di coma diabetico. Ora si trova in rianimazione: era giunto in provincia di Vicenza probabilmente per recarsi in una casa-famiglia per anziani di Schio, almeno secondo un ritaglio di giornale che parla dell’istituto trovatogli addosso.

Originario di Tivoli, Angelozzi aveva commosso tutti con la sua storia di solitudine, al punto che per aiutarlo si era fatta avanti la famiglia di Spirano che lo avevano in casa. Ma tutto era finito male.

(16/09/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags