Venerdì 30 Giugno 2006

Il sindaco di Seriate protesta con le Poste «Servizio efficiente, altrimenti un presidio»

Il sindaco di Seriate, Silvana Santisi Saita, minaccia di organizzare un presidio con i cittadini davanti alla sede dell’ufficio postale di Seriate. È l’ultimo atto di un malessere che cresce per il malfunzionamento del servizio postale nella città, nonostante i numerosi solleciti da parte dell’amministrazione comunale. Da diverso tempo, infatti, interi quartieri ricevono la posta ad intermittenza. Ora il sindaco ha inviato un telegramma al Ministro delle Comunicazioni, al Prefetto di Bergamo e ai responsabili nazionale e provinciale di Poste Italiane per chiedere un servizio puntuale e minacciando, altrimenti, l’iniziativa del presidio. Ad impedire il puntuale recapito della corrispondenza sarebbe la carenza di personale all’ufficio postale e la relativa impossibilità di sostituire impiegati e postini assenti per ferie o malattie. Il Sindaco di Seriate ha sollecitato più volte le autorità competenti senza tuttavia riscontrare alcun miglioramento dei servizi postali, le cui tariffe peraltro sono aumentate proprio negli scorsi mesi. In Comune continuano ad arrivare proteste da parte di cittadini e di commercianti che hanno subito gravi danni a causa del mancato recapito della posta. E allora il Sindaco ha deciso di rivolgersi alle autorità nazionali.(30/06/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata