Mercoledì 21 Dicembre 2005

Il vescovo ai detenuti: «Anche gli sbagli più grossi non allontanano il Signore da noi»

«Anche gli sbagli più grossi non allontanano il Signore da noi... la vera riparazione di ogni sbaglio sta nel lasciarci cambiare il cuore e amare ogni altro». Sono le parole rivolte dal vescovo Roberto Amadei ai detenuti e alle detenute del carcere di via Gleno: mons. Amadei è tornato nella casa circondariale per la celebrazione del Natale.

Il vescovo si è recato dapprima nella sezione femminile, dove ha invitato le detenute a non perdere mai la speranza. Poi ha raggiunto la sezione maschile, dove ha celebrato la Messa di Natale. All’omelia ha invitato a guardare il Bimbo di Betlemme. «Quando è nato, nessuno si è accorto di Lui, eppure era il Figlio di Dio. Soltanto il Bimbo di Betlemme ci dona la vita, l’amore e la speranza. Il segreto della vita non sta nel denaro, divertimento, potere e carriera, ma nel condividere l’amore del Signore con gli altri. Anche in questo luogo è possibile aprire il cuore e amare ogni altro».

Il vescovo ha quindi fatto un dono personale a tutti i detenuti. In ogni pacchetto c’era anche un biglietto di auguri scritto dai ragazzi delle elementari e delle medie di Tagliuno.

(21/12/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags