Lunedì 22 Dicembre 2008

Il vescovo mons. Amadei ai carcerati:«Abbiate fiducia e speranza nel futuro»

«Siamo tutti figli davanti allo stesso Dio. Occorre avere fiducia e speranza nel futuro, ma bisogna anche guardare dentro di noi e chiederci come usare al meglio la nostra vita». E’ questo il messaggio che il vescovo di Bergamo, mons. Roberto Amadei, ha voluto dare ai carcerati, durante la sua visita nell’istituto di pena di via Gleno. Il vescovo è stato accolto dal direttore Antonino Porcino, da Ivo Lizzola dell’Università degli Studi, dal magistrato di sorveglianza Monica Lazzaroni, oltre che dai cappellani don Fausto Resmini e don Virgilio Balducchi.VIDEOFilmato_VESCOVO_CARCERE.wmvMons. Amadei si è intrattenuto con le detenute e prima di lasciare la sezione femminile ha recitato una preghiera. Quindi nella cappella sono stati radunati i detenuti che hanno assistito alla santa messa natalizia presieduta dal vescovo, dai cappellani e da don Alessandro Locatelli e don Biagio Ferrari. Al termine, il vescovo ha voluto incontrare anche i carcerati detenuti nella sezione dell’alta sicurezza. Per ognuno mons. Amadei ha voluto dare una stretta di mano e una parola di conforto a superare i momenti difficili del loro cammino quotidiano, senza abbandonare la speranza di un futuro migliore.(22/12/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata