Martedì 14 Marzo 2006

Immigrati in coda alle PostePresentate oltre 9000 domande

Oltre 9000 domande di rilascio di nullaosta al lavoro sono state presentate da extracomunitari negli uffici postali di Bergamo e provincia. Il dato è stato fornito da Poste Italiane secondo le quali le richieste sono state per l’esattezza 9.404 nella provincia di Bergamo, pari al 2% del totale nazionale. A Bergamo code si sono registrate un po’ ovunque, in particolare alle Poste di Piazza Sant’Anna/Borgo Palazzo dove sono operativi solo due sportelli. Molti extracomunitari hanno deciso di rivolgersi presso altre sedi delle Poste. Il tutto si è svolto con regolarità, senza particolari intoppi. Anche dagli uffici postali dei paesi della provincia non sono stati segnalati particolari problemi o disagi. In taluni centri fra l’altro non si è dovuto attendere molto per la consegna della domanda. A livello nazionale alle 14,40 erano già 130mila le domande presentate. Intanto ora coloro che hanno presentato la domanda di rilascio di nullaosta al lavoro sperano di poter rientrare nella quota disponibile. Secondo un calcolo teorico dal 28° posto della fila in poi, la speranza di avere un permesso di soggiorno per lavoro, diventa praticamente nullo. Tale calcolo, puramente teorico, tiene conto del numero degli uffici postali aperti (6.244), dei permessi disponibili (170.000), della stessa ora (le 14.30 di oggi) in cui gli sportelli accolgono le domande dando il via alla numerazione delle istanze a livello centrale. A parità di condizioni ogni ufficio dovrebbe poter accogliere appena 27,2 domande. Un numero certamente poco invitante a livello di probabilità. La probabilità però aumenta nei centri più piccoli; per questo in molte zone d’Italia gli aspiranti datori di lavoro o lavoratori si sono spostati in paesini fuori mano così da vedere la propria istanza aumentare le chances.(14/03/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags