Venerdì 11 Settembre 2009

In arrivo alla Malpensata
una Zona 30 nuova di zecca

Dare un aspetto tutto nuovo all’area in cui convergono le stazioni dei treni, dei tram e delle autolinee, ma anche un prontuario per addetti ai lavori che eviti fantasiose e pericolose soluzioni in fatto di mobilità. E, ancora, una nuova zona 30 nel quartiere della Malpensata, lo smantellamento delle piste ciclabili in viale Papa Giovanni e viale Giulio Cesare, «sostitutite» da una sperimentazione su parcheggi a brevissinma rotazione. Tutto questo e altro ancora nell'intervista al vicensindaco e assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo, Gianfranco Ceci, pubblicata su L'Eco in edicola venerdì 11 settembre.

La nuova zona 30 sarà alla Malpensata, nel triangolo racchiuso fra la circonvallazione Paltriniano, via San Giovanni Bosco e via Zanica. Si cuole così tutelare il quartiere dal transito eccessivo di auto che si spostano verso la circonvallazione. Questa Zona 30 sarà fatta seguendo criteri razionali, e principi già annunciati in campagna elettorale. Nessuna commistione fra bici e pedoni, più semaforizzazioni, protezioni e rialzo della sede stradale nelle vicinanze della scuola del quartiere.

Le altre priorità in fatto di mobilità sono il finanziamento del treno Orio-Bergamo, gli interventi su rondò delle valli e via Autostrada, il reperimento di fondi per la tranvia Bergamo-Villa d’Almè. Il Comune, infine, intende sistemare in modo deciso l’area della stazione creando un centro intermodale.

Per sapere di più leggi l'intervista su L'Eco in edicola venerdì 11 settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags