Venerdì 03 Giugno 2005

In coma irreversibile il giovane che perse una gamba in un incidente a Zanica 

È purtroppo in fin di vita Giovanni Pifalo, 31 anni, originario di Campobasso e residente a Cologno al Serio, vittima di un incidente stradale accaduto il 1° giugno scorso. Viaggiava in sella al suo scooter, quando si è scontrato contro un autotreno, rovinando contro un guard-rail. Nel tremendo impatto aveva perso la gamba sinistra. Per i medici degli Ospedali Riuniti, dove era stato sottoposto a intervento chirurgico per l’amputazione dell’arto, il giovane è in stato di coma irreversibile.

L’incidente si è verificato poco prima delle 12,30 tra Zanica e Urgnano, lungo l’ex statale Cremasca: il giovane stava percorrendo in sella a uno scooter 50 Mbk Booster la provinciale in direzione Urgnano, nel tratto rettilineo compreso tra i vivai «Pasini» e l’area di servizio «Tamoil», quando si è scontrato con un autotreno che viaggiava nel senso di marcia opposto, verso Zanica. Il veicolo era un bisarca Volvo adibito al trasporto di automobili, che in quel momento viaggiava senza carico. L’esatta dinamica dell’incidente al vaglio della polizia stradale di Bergamo, ma stando alle prime ricostruzioni, sembra che lo scooter abbia prima urtato lateralmente il camion e poi, ormai senza controllo, sia andato a sbattere contro il guardrail sulla corsia in direzione Urgnano.

(03/06/2005)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags