Incendi nei boschi, presi due giovani Fuochi d’artificio per innescare le fiamme

Incendi nei boschi, presi due giovani
Fuochi d’artificio per innescare le fiamme

Svolta nelle indagini dopo il maxi rogo divampato a Clusone: i carabinieri hanno identificato due giovani della zona, entrambi maggiorenni e di buona famiglia.

Gli accertamenti sono ancora in corso per verificare se siano gli autori non solo dei roghi di Clusone, Ponte del Costone e Casnigo, ma anche dei precedenti. A incastrare i due ragazzi, che davanti ai carabinieri pare abbiano perso ogni spavalderia, ci sarebbero le testimonianze di alcune persone e le riprese delle telecamere.

L’incendio di Clusone

L’incendio di Clusone
(Foto by Giuliano Fronzi)

In particolare, per il vastissimo incendio di Clusone di martedì sera, che ha tenuto impegnati per due giorni vigili del fuoco, uomini dell’antincendio boschivo, protezione civile, Forestale e carabinieri, alcuni testimoni avrebbero visto allontanarsi i due giovani a piedi. Al Ponte del Costone, invece, i due avrebbero lanciato direttamente dall’auto dei piccoli fuochi d’artificio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 13 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA