Mercoledì 05 Novembre 2008

Incendiò moschee e luoghi di culto: condannato Sandalo

È stato condannato a 9 anni e 9 mesi di reclusione, con rito abbreviato davanti al gup di Milano Marco Maria Alma, Roberto Sandalo, ex attivista di Prima Linea, arrestato nell’aprile scorso per una serie di attentati incendiari nei confronti di alcune moschee e luoghi di culto islamici del capoluogo lombardo. Sandalo era sospettato anche di aver messo a segno un attentato incendiario a Castelli Calepio ai danni di un edificio della frazione Tagliuno destinato a diventare un luogo di culto islamico. Nel corso dell’udienza il pm Maurizio Romanelli aveva chiesto per Sandalo una condanna ad 8 anni ed 8 mesi di reclusione. Per Maurizio Peruzzi, perito chimico, coinvolto con Sandalo in una serie di azioni contro i luoghi di culto islamici di Milano, il giudice ha accolto la richiesta di patteggiamento per una pena di quattro anni di reclusione.(05/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags