Lunedì 22 Dicembre 2008

Influenza in arrivo

Preoccupare l’«Xmas effect»

Allarme influenza per i bergamaschi. Il nuovo ceppo del virus influenzale è stato infatti isolato nei giorni scorsi a Milano, dove è facile prevedere una sua rapida e ampia diffusione. Ma a pochi giorni dal Natale gli esperti temono soprattutto l’«Xmas effect», cioè la somma degli effetti negativi per il sistema immunitario causati dalle festività, quando il nostro organismo sarà messo sotto pressione anche dai cenoni di Natale e di San Silvestro.Anche quest’anno, dunque, l’influenza rispetta le previsioni che la vedevano all’attacco dei lombardi e dei bergamaschi tra Natale e Capodanno. Nella 50ª settimana del 2008 il sistema di sorveglianza dell’influenza dimostra un livello di incidenza ancora a livello basale di pre-stagione. La fascia con l’incidenza maggiore continua ad essere quella di età compresa tra gli 0 e i 4 anni con 3,19 casi per 1000 assistiti. Le infezioni respiratorie acute rispettano la curva dello scorso anno coinvolgendo 4,66 abitanti ogni 1000. In Europa si riscontrano già alcuni Stati - Portogallo, Irlanda e Inghilterra centrale - con un’incidenza media.Ma i consigli per sconfiggere l’influenza restano sempre gli stessi: riposo, dieta leggera, bere molto, antipiretici per tenere sotto controllo la febbre e i consueti farmaci per contrastare i sintomi influenzali (mal di test e affini). Niente antibiotici, a meno che a prescriverlo sia espressamente il medico di famiglia.(22/12/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags