Inseguimento dei CC, coppia fermata

Inseguimento dei CC, coppia fermata

Una coppia di milanesi è stata fermata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Zogno al termine di un rocambolesco inseguimento sulla Briantea. S.M. di 52 anni e K.M. di 39 anni sono stati sottoposti a fermo di indiziario, accusati di ricettazione. Intorno alle ore 11 di sabato scorso, all’altezza di Pontida, una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo, in servizio di pronto intervento, impegnata in un posto di controllo della circolazione stradale, insospettita dal comportamento del conducente di un furgone Fiat Talento che alla vista dei militari ha frenato bruscamente, ha prontamente intimato l’alt al veicolo, ma lo stesso, ha prima simulato di accostarsi per poi accelerare di colpo all’altezza dei carabinieri e cominciare la fuga.Ne è prontamente scaturito un inseguimento lungo la Statale Briantea in direzione di Bergamo, con il furgone lanciato in una folle corsa nel tentativo di trovare una via di fuga. Tuttavia, l’esperienza dei militari ha consentito di non mettere a repentaglio l’incolumità di altre persone, attendendo il momento propizio per accostare il veicolo in fuga e sbarrargli la strada all’altezza di Palazzago. Come si sospettava, il mezzo è risultato oggetto di furto perpetrato il giorno precedente a Lesmo (MI) e prontamente denunciato dal proprietario. A quel punto i due individui, un uomo e una donna, venivano accompagnati in caserma e sussistendo il pericolo di fuga e la possibilità di reiterazione di altri reati, (non si esclude che la coppia fosse in trasferta per operare furti in appartamento nella zona), venivano sottoposti a fermo di indiziato di delitto per ricettazione in concorso e trasportati presso il carcere di Bergamo.(17/04/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA