Invitati al banchetto di nozze stanno male Uno muore intossicato, aperta inchiesta

Invitati al banchetto di nozze stanno male
Uno muore intossicato, aperta inchiesta

Finisce in tragedia il pranzo di nozze di una coppia della provincia di Torino: lo zio dello sposo è morto per quelle che sembrano le complicanze di una intossicazione alimentare e la maggior parte dei 120 invitati sono finiti all’ospedale.

Colpa di un piatto di pesce secondo i primi accertamenti dei carabinieri del Nas, che hanno posto sotto sequestro il ristorante della provincia di Asti. Una bella location in mezzo al verde, sale eleganti e piatti raffinati finiti ora nel mirino della procura di Asti, che ha aperto un’inchiesta. «Sono stati un centinaio gli invitati che si sono sentiti male. Alcuni sono stati ricoverati in ospedale, altri si sono rivolti al medico curante, che ha prescritto loro numerosi esami», racconta Valentina, la sposa, ancora incredula che quello che doveva essere il giorno più bello della sua vita si sia trasformato in un incubo. E che ora sia anche saltato il viaggio di nozze. La donna e il marito si sono rivolti ad un legale, perché vogliono andare fino in fondo a questa vicenda.

Vogliono sapere se quel ristorante, eleganti tovaglie bianche ai tavoli apparecchiati di tutto punto, abbia qualche responsabilità. E lo vogliono sapere i titolari della locanda, anche loro decisi a scoprire che cosa sia accaduto per difendere l’onorabilità di «anni di lavoro, sacrifici fatica e impegno - spiegano - dedicati al rispetto dell’ambiente ed alla valorizzazione del territorio per riscoprire la campagna e apprezzarne le prelibate attrattive». «Buon cibo», «qualità del cibo ottima», «ottimo pranzo», sono alcuni dei giudizi che i clienti danno del ristorante su Tripadvisor. Tranchant, invece, l’ultima recensione, lasciata proprio da un invitato al matrimonio. «Io, mia moglie e altri infezione intestinale. Pessimo», si legge.

Su indicazione della procura, i militari dell’Arma hanno sequestrato i piani di cottura e di lavoro, oltre che alcuni scarti del pranzo nuziale di domenica scorsa. Accertamenti sono stati effettuati anche su cuochi e camerieri del locale, con l’esecuzione di diversi tamponi. Saranno analizzati nei prossimi giorni per capire quale alimento possa aver provocato l’intossicazione fatale alla vittima, un settantenne, deceduto la scorsa notte all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino, dove era stato ricoverato. Sabato sarà effettuata l’autopsia, necessaria per stabilire le cause esatte del decesso. L’esito degli esami sarà trasmesso agli inquirenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA