Islanda, strisce pedonali 3D A Bergamo convegno sul tema

Islanda, strisce pedonali 3D
A Bergamo convegno sul tema

Giovedì 12 ottobre a Zingonia confronto sulla sicurezza sulle strisce pedonali, alla luce dei dati sempre più allarmanti.

L’idea è venuta alla compagnia islandese Vegamálun: sfruttare l’illusione ottica del 3D per ingannare gli occhi di automobilisti e motociclisti, che in prossimità delle particolarissime zebre hanno come l’istinto di toccare il freno e a rallentare per evitare di sbattere contro quelle che da lontano sembrano blocchi di cemento a mezz’aria. Ma attenzione, pare che le strisce pedonali 3d siano state sperimentate con successo già in India, come ammette l’ad della società islandese. Fatto sta che nel giro di poche settimane, sull’isola del Nord sono diventate realtà, a Ísafjördur per la precisione.

Le strisce pedonali 3D a Ísafjördur

Le strisce pedonali 3D a Ísafjördur

In Italia, intanto, si discute del tema, considerando che non passa giorno senza che la cronaca non riporti gravissimi incidenti sulle strisce pedonali. Giovedì 12 ottobre alla sede di Volvo Trucks Italia a Zingonia si volge la giornata «La sicurezza si fa strada», con presentazione della campagna per le scuole e le famiglie «Stop, look and wave»: di fatto il primo convegno nazionale sulla sicurezza all’attraversamento pedonale. Il convegno comincia alle 10: prenotazioni al numero verde 800/662495.


© RIPRODUZIONE RISERVATA