La cancellazione dell’Orio-Roma In campo anche i parlamentari

La cancellazione dell’Orio-Roma
In campo anche i parlamentari

La notizia della cancellazione dei voli della compagnia Blu Express, che sarebbero dovuti riprendere il 7 settembre dopo la pausa estiva, ha scatenato le reazioni dei cittadini e bipartisan degli onorevoli orobici.

Nessuna battaglia stile «O Roma o morte», afferma Giovanni Sanga (Pd), ma è già pronto a chiedere l’apertura di un tavolo di discussione e confronto per trovare una soluzione con le compagnie aeree, Sacbo, cittadini, parlamentari e istituzioni locali. La rotta per molti è strategica.

Anche il collega-avversario di Forza Italia Gregorio Fontana ha sollecitato un intervento di Sacbo perché si attivi «come in passato, per trovare soluzioni alternative e ridurre al minimo i disagi per i viaggiatori».

E i viaggiatori? Sono molti quelli che, dopo aver acquistato i viaggi nelle scorse settimane si trovano ora con biglietti inutilizzabili in mano. Diventati carta straccia lunedì, quando è arrivata la mail con cui la compagnia aerea comunicava la cancellazione dei voli.

Le reazioni, infuriate, non mancano: ricordando che si può scrivere a contact@blue-panorama.com per chiedere il rimborso (inserendo i codici Pnr assegnati durante la prenotazione), uno dei «pendolari dei cieli» ha anche proposto l’avvio di una «class action».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA