La protezione civile di Filago
Tutto ok la trasferta amalfitana

La protezione civile di Filago Tutto ok la trasferta amalfitana

Si è conclusa con successo la trasferta della Protezione Civile di Filago in costa d’Amalfi, dove i volontari bergamaschi, per un’intera settimana, hanno presentato ad amministratori, associazioni ed abitanti della “Divina”, azioni e tecnologie d’avanguardia in materia di salvaguardia del territorio, in particolare riguardo lo spegnimento di incendi boschivi. In un territorio, quale quello della Costa d’Amalfi, che nel suo entroterra mostra non poche analogie con quello bergamasco. Nate proprio nella provincia di Bergamo negli anni Settanta e formate essenzialmente da volontari, le squadre di pronto intervento si sono specializzate negli anni e successivamente si sono estese su tutto il territorio nazionale, “reclutando” un elevato numero di uomini. E il trasferimento in costiera non è stata certo una vacanza: attraverso incontri, dibattiti, dimostrazioni pratiche di pulizia di sentieri montani, simulazioni di spegnimento incendi da parte dei preparatissimi volontari filaghesi è emerso quanto la Costa d’Amalfi, già fin troppo danneggiata dagli incendi boschivi negli ultimi anni, si trovi totalmente impreparata in materia di prevenzione. Soddisfatti i vertici della Protezione Civile di Filago che, attraverso il proprio contributo di esperienze, hanno espresso la piena disponibilità a ritornare in Costiera Amalfitana per proseguire la campagna dimostrativa ma soprattutto per mantenere il legame instauratosi tra due delle più belle realtà territoriali d’Italia.(17/07/2008)

© RIPRODUZIONE RISERVATA