Martedì 25 Novembre 2008

La Regione a Trenitalia «Proposte ancora irricevibili»

Alcuni tagli sulle corse che Trenitalia vorrebbe introdurre con il nuovo orario invernale "sono inaccettabili". Lo dice l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, sottolineando però che "altri meno traumatici. Alcuni riguardano corse marginali che non incidono in modo traumatico sui pendolari e che comunque verranno garantite da sostituzioni con autobus. Altre proposte, invece, sono decisamente irricevibili. In particolare quelle che si riferiscono alle linee S6 e S9, che toccano anche il passante di Milano e altre corse che interessano snodi importanti del comparto nord ovest sulla linea del Sempione, incidendo negativamente su linee come Gallarate - Luino e Busto Arsizio - Arona". Prosegue comunque da parte dei tecnici regionali il lavoro di analisi e verifica delle richieste di aggiustamenti pervenute da parte degli utenti e per le quali Trenitalia dovrà trovare delle soluzioni nel nuovo orario invernale. Sono infatti oltre cento le richieste dei pendolari lombardi che ancora non hanno trovato risposta. "Per una sessantina di queste - spiega l’assessore - Trenitalia ha presentato delle soluzioni che possono essere considerate positivamente, ma non basta: occorre dare risposte anche a tutte le altre". L’assessore Cattaneo effettuerà alcune riunioni specifiche con i rappresentati delle linee più critiche nella giornata di giovedì 27, mentre è annunciata per venerdì 28 novembre la riunione plenaria, al termine della quale Regione Lombardia esprimerà la propria valutazione conclusiva.(25/11/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata