La Regione conferma «Nidi gratis» 32 milioni a sostegno delle famiglie

La Regione conferma «Nidi gratis»
32 milioni a sostegno delle famiglie

La misura copre il 70% della popolazione e circa 13 mila famiglie beneficiarie.

«Dopo gli ottimi risultati ottenuti abbiamo deciso di riconfermare la misura “Nidi gratis” da settembre 2017 a luglio 2018”. A dare l’annuncio, con una comunicazione alla Giunta, l’assessore al Reddito di autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia Francesca Brianza. «Quella dei nidi gratis rappresenta una misura centrale nel programma regionale di interventi finalizzati al sostegno della persona e consente, specialmente alle donne, la prosecuzione o l’inserimento in un percorso lavorativo nel momento in cui, sempre più spesso, si trovano nella condizione di dover scegliere tra famiglia e carriera e anche alla luce dei pessimi dati relativi alla natalità’ nel nostro Paese. Grazie al contributo di Regione abbiamo infatti azzerato la retta pagata dalle famiglie lombarde consentendo la frequenza dei figli nei nidi pubblici o privati convenzionati».

«Alla misura, per la quale sono stati stanziati circa 32 milioni di euro - precisa Brianza - hanno aderito tutti i capoluoghi di provincia e le città più importanti andando così a coprire il 70 per cento della popolazione con circa 13 mila famiglie beneficiarie. La sperimentazione - spiega l’assessore - ha suscitato notevole interesse da parte dei Comuni tanto che numerose amministrazioni hanno provveduto ad adeguare i propri regolamenti e a definire nuove convenzioni secondo i criteri previsti dalla misura “Nidi gratis”. Per questo motivo, abbiamo deciso di aprire una nuova finestra di adesione allo scopo di coprire ulteriormente il territorio e ampliare la platea dei beneficiari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA