La ricerca: «Ecco come Coca Cola
può influenzare il nostro corpo»

Molti di noi amano il gusto frizzante di questa bibita, in assoluto tra le preferite, ma un farmacista sta prendendo di mira la Coca-Cola, raccontando cosa subisce il corpo fino a un’ora dopo che si è consumata.

La ricerca: «Ecco come Coca Cola può influenzare il nostro corpo»

Il dottor Niraj Naik avrebbe delineato alcuni aspetti legati alla salute sul suo blog «Teoria della Verità».

I primi 10 minuti: «Si consumano 10 cucchiaini di zucchero (100 per cento della razione giornaliera raccomandata). In realtà il dolce che è ingurgitato nel nostro corpo dovrebbe farci vomitare ma l’acido fosforico diminuisce il sapore permettendoti di mantenere il basso».

20 minuti: «I picchi di zucchero nel sangue causano un massiccio rilascio di insulina. Il tuo fegato risponde trasformando lo zucchero in grasso» spiega il dottor Naik.

40 minuti: «L’assorbimento della caffeina è completo. Le pupille si dilatano, la pressione sanguigna aumenta, come risposta il tuo fegato rilascia altro zucchero nel sistema circolatorio. I recettori dell’adenosina nel cervello si bloccano per prevenire la sonnolenza».

45 minuti: «Il corpo aumenta la produzione di dopamina stimolando i centri del piacere del cervello. Questo è fisicamente lo stesso senso che agisce con l’eroina».

60 minuti: «Le proprietà diuretiche della caffeina entrano in gioco. Il brusio si placa e potrai iniziare ad avere un crollo della glicemia».

Il dottor Naik ha detto che ha iniziato a investigare sulla Coca Cola perchè era rimasto perplesso: le persone che seguono una dieta rigorosa a basso contenuto di grassi hanno continuato a guadagnare peso.«Il fruttosio è la forma di sciroppo di fruttosio si trova in quasi tutti gli alimenti trasformati come piatti pronti, fast food, dolci e bevande gassate e la maggior parte delle persone sono totalmente inconsapevoli della sua pericolosità» ha scritto sul suo blog riferendosi anche a Coca-Cola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA