Lunedì 08 Settembre 2003

La Uidlm presenta un libro sulla disabilità

Nell’anno internazionale del disabile, la Uildm - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare - di Bergamo suggerisce il libro «Il dolore innocente. L’handicappato, la natura e Dio» (Mondadori Editore). La pubblicazione sarà presentata giovedì 18 settembre alle 21 nella Sala della Fondazione Serughetti La Porta in viale Papa Giovanni XXIII, 30 a Bergamo. Interverranno all’incontro Vito Mancuso, teologo e autore del libro, don Alberto Carrara, parroco e scrittore, e Maria Carla Marchesi, dell’ufficio scolastico provinciale.

In tutto il mondo, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità, 500 milioni di persone vivono in condizione di handicap. Il cinque per cento dei bambini nasce con una malformazione congenita o ereditaria. Tuttavia la disattenzione al problema da parte dei mass media e della società facilita l’emarginazione ela solitudine dei disabili.

Nel suo libro il teologo Vito Mancuso, che ha dovuto misurarsi con la sfida della nascita di un figlio disabile, affronta il problema dell’handicap non tanto da un punto di vista sociologico o medico-psicologico, ma nella difficile prospettiva della teologia, inevitabilmentechaimata in causa di fronte al dolore, tanto più se innocente.

Per informazioni

Fondazione Serughetti la Porta

Viale Papa Giovanni XXIII, 30 Bergamo

Tel. 035/219230

Fax 035/249880

Mail porta@bgonline.it

(08/09/2003)

utente 1

© riproduzione riservata

Tags