«La vecchia cabina non si tocca» Moio  sfida di nuovo la Telecom

«La vecchia cabina non si tocca»
Moio sfida di nuovo la Telecom

I rappresentanti della minoranza consiliare «Comune Insieme» a Moio de’ Calvi, comune montano di 200 abitanti, scrivono al garante per salvare l’ormai celeberrima cabina di piazza IV Novembre.

La vecchia cabina, inserita per la terza volta in poco più di quattro anni nel piano di rimozione delle postazioni a scarso traffico, era già stata salvata da precedenti pronunce favorevoli nell’agosto 2010 e nel novembre 2012. La missiva firmata dai consiglieri Valentino Calvi, Mario Grasso e Manuel Bosio è partita pochi giorni prima del termine di presentazione delle opposizioni, stabilito per il 22 gennaio. Destinataria la casella di posta certificata dell’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, che ha sede a Napoli. Dovrà decidere se consentire a Telecom la rimozione definitiva (dovrebbe avvenire dopo il 22 febbraio) oppure se chiedere per la terza volta il mantenimento in essere della postazione. La cabina è ritenuta ancora utile dai consiglieri, considerando anche che «il segnale dei cellulari è intermittente, specie in caso di maltempo».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 25 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA