Martedì 25 Novembre 2008

«Bacaroair», carta d’imbarcoper drink a prezzi low cost

Un modo per incentivare i ragazzi a frequentare i locali nelle prime ore serali, con l’opportunità di risparmiare suidrink, immaginando anche di volare in un’altra città del mondo. Nasce così «Bacaroair », quattro venerdì sera al Bacaro di via Legnano 31, in città, dove i titolari stanno pensando addirittura di brevettare la nuova tecnica di vendita drink. La serata parte alle 20 e i ragazzi, man mano che arrivano, ricevono una sorta di biglietto realizzato con la stessa grafica di una carta d’imbarco. Il primo cliente ha il suo primo drink a 0 euro, il secondo a 10 centesimi, il terzo a 20, il quarto a 30 e così via fino a raggiungere il prezzo originale a listino. «Questo per tutte le bevande a menu e per il solo primo drink ordinato – spiegano i titolari –, un modo per stimolare i ragazzi a frequentare i locali a prezzi low cost senza fare le ore piccole». Il Bacaroair si rifà infatti alla «politica Ryanair» e non pensa solo al prezzo competitivo dei drink: «Il progetto durerà quattro venerdì, fino al 12 dicembre, e ogni serata "voleremo" in una città diversa: si parte con New York, poi Londra, Parigi e Berlino. Il locale, dalla musica al cibo, sarà in tema con la città della serata». Un’idea che ha la sua forza nella convenienza economica: «Ma non c’è nessuna intenzione di spingere a bere di più», sottolineano dal Bacaro.(25/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata