Venerdì 17 Aprile 2009

«Carrara», Fusi conferma:
danneggiate quattro opere

Quattro tavole della Pinacoteca Carrara sono state danneggiate a causa del malfunzionamento del sistema di condizionamento che mantiene una temperatura costante all'interno delle sale espositive. Lo ha confermato l'assessore alla Cultura Enrico Fusi, a seguito di una interpellanza al sindaco dei consiglieri comunali di Alleanza Nazionale a Palafrizzoni, Franco Tentorio e Alessandra Gallone che chiedono di accertare eventuali responsabilità in merito all'accaduto.

Le opere sono di Jacopo Bellini, Alessandro Moretto, Marco Basaiti e una quarta tavola attribuita al Tiziano. L'assessore Fusi ha affermato che il fatto è accaduto il 13 febbraio, quando sono state notate alcune schegge di colore a terra. Dopo aver allertato un esperto e la Sovrintendenza, le opere sono state subito messe al sicuro. Saranno ora oggetto di restauro per il quale saranno necessari almeno quattro mesi. Va peraltro aggiunto che nell'interpellanza, i consiglieri sottolineano che «tale gravissimo fatto è stato tenuto celato all'opinione pubblica, in quanto la sostituzione delle tavole con altre opere d'arte non soggette a deperimento è stata mascherata come una scelta culturale di rinnovo parziale dell'esposizione».

A fronte di tutto ciò, Tentorio e Gallone chiedono al sindaco i motivi per i quali tale fatto «non sia stato portato all'attenzione dell'opinione pubblica» e al tempo stesso «a chi debba essere attribuita la responsabilità del grave fatto, che ha visto opere d'arte di inestimabile valore subire danneggiamenti a causa di un ambiente non idoneo ad accoglierle».

e.roncalli

© riproduzione riservata